Guadagnare Online – Youtube

Guadagnare Online – Youtube

Fare lo Youtuber al giorno d’oggi è il sogno di tantissimi giovani e non solo. Anno dopo anno, con l’ascesa della tecnologia, che è entrata sempre con più vigore nelle nostre vite, ci siamo ritrovati a stravolgere completamente le solite abitudini. L’essere costantemente online ci porta inesorabilmente a tenere traccia di tutto ciò che facciamo. La piccola fotocamera o lo smartphone che giornalmente teniamo in mano, sono degli strumenti fondamentali ormai per la nostra routine. Routine che costantemente esponiamo al nostro “pubblico online”. I social infatti sono diventati parte integrante delle nostre vite. Ecco perchè sono qui a parlarvi dell’ennesima possibilità di guadagnare con il web.

Come detto nella prefazione di questo articolo, io esclusivamente per gioco, cominciai a pubblicare dei brevi video girati durante la mia routine quotidiana. Visita il mio canale. Andò abbastanza bene ma non pensiate che sia l’unico modo che ci possa far prendere in considerazione di intraprendere questa strada. Potremmo esporci su Youtube volontariamente, per parlare delle nostre passioni, comunicare un messaggio importante, portare a conoscenza aspetti interessanti del nostro lavoro o per pubblicizzarlo, per intrattenere il pubblico raccontando le nostre giornate, commentare il nostro sport preferito, condividere la nostra conoscenza su un determinato settore, ecc. ecc. Tantissime insomma sono le strade che possano indirizzarci ad intraprendere un percorso da Youtuber.

Il primo step è quello di crearsi un proprio pubblico, in gergo informatico nicchia. Sembra semplice, ma bisogna impegnarsi molto per raggiungere un certo numero di utenti. Ci vuole costanza e tanta passione in ciò che si propone. Naturalmente il tutto va affiancato ad una buona qualità dei contenuti. Direi che questi siano i due pilastri fondamentali di una buona riuscita del canale. Quindi memorizzate bene questi due sostantivi: costanza e qualità.

Le regole di Youtube, (cambiate in questi ultimi anni) impongono, per poter richiedere la monetizzazione dei video, ovvero la pubblicazione delle pubblicità sui nostri video, di raggiungere un minimo di 1000 iscritti e 4000 ore di video visualizzati. Questo è l’obiettivo minimo da raggiungere per far si che i propri sforzi vengano ripagati. Ovviamente, soprattutto i primi tempi, le cifre sarebbero irrisorie salvo eclatanti casi di canali che facciano il boom di iscritti già dai primi mesi di vita. Col tempo, il crescere del canale, farà sì che le entrate diventino più cospicue e sostanziose. Il fattore fondamentale che influenza il rapporto che utilizza Youtube per riconoscere l’importo spettante è il CPM (costo per mille impressioni). Il CPM infatti varia da categoria a categoria. Diciamo che non si ha un vero e proprio listino prezzi. E’ tutto relativo a quanto un’azienda sia disposta a pagare per pubblicizzarsi nei tuoi video. Volendo fare un semplice esempio, l’azienda X che propone “servizi finanziari” (e quindi categoria di business parecchio lucrosa) è disposta a sborsare per le pubblicità molti più soldi rispetto ad un’azienda Y che pubblicizza per es. “scarpe”. Ecco che, di categoria in categoria, si hanno effettive differenze relative ai guadagni.

Importantissimo aspetto che ci permette di accedere al servizio di monetizzazione, è il rispetto incondizionato delle ferree regole di Youtube riguardo la pubblicazione dei video. Facciamo molta attenzione nel non pubblicare materiale coperto da copyright, a non copiare video altrui o pubblicare contenuti violenti o sessualmente espliciti. Insomma, comportiamoci bene.

N.B. Youtube gestisce le monetizzazioni tramite il servizio Google AdSense. 

Di pari passo alla monetizzazione diretta tramite Youtube (AdSense), quest’attività online ci permette di guadagnare anche con altri metodi compatibili. Vi faccio qualche breve esempio:

  • Affiliazioni: nulla ci vieta di invitare il nostro pubblico, qualora fosse interessato ad un prodotto o servizio da noi divulgato, ad acquistarlo tramite il nostro link di affiliazione che prontamente inseriremmo nella descrizione del video pubblicato (leggi l’articolo sull’Affiliate Marketing);
  • Sponsorizzazioni: se il nostro canale riscuote un certo interesse ed i numeri (iscritti e visualizzazioni) sono parecchio corposi, ecco che entrano in gioco le aziende che vogliono far pubblicità ai loro prodotti. Previo accordi, potrai ricevere un corrispettivo in denaro in cambio di dar visibilità ai loro prodotti.
  • Pubblicità alla proprie attività/aziende: Youtube, essendo un palcoscenico immenso, può darti quella visibilità aggiuntiva che faccia fare il salto di qualità alla tua attività/azienda. Se sei un avvocato, un commercialista, un influencer, meccanico, un consulente finanziario, ecc ecc, avrai la possibilità di sfruttare questo strumento ai fini di una propaganda pubblicitaria atta a racimolare sempre più clienti.

Come avete potuto constatare, questo metodo di guadagno online è interconnesso con tantissime altre attività di business. Al giorno d’oggi, la maggior parte delle aziende, espongono i loro contenuti su questo social network che di anno in anno sta spopolando sempre di più. Non per niente, Youtube, dopo Google, è il secondo motore di ricerca più utilizzato al mondo.

Non tutti i business online però sono adatti a chiunque. Pensateci su. Avete qualcosa da raccontare? Siete abbastanza spontanei e disinvolti da mettervi davanti una videocamera e premere REC? Sapete fare qualcosa che crediate possa essere di interesse comune? Ecco, è il vostro momento, buttatevi! Provare non nuoce. Raggiunto o meno l’obiettivo, poco importa… sarà tutta esperienza.

Visita il mio canale: clicca qui !!!

youtube daniele panella

pandan

pandan

Un pensiero su “Guadagnare Online – Youtube

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.