Devi prendere un NAS! Ti spiego il perchè…

Devi prendere un NAS! Ti spiego il perchè…

La digitalizzazione, e soprattutto il conseguente boom degli smartphone, hanno fatto si che le nostre giornate fossero sempre più “connesse”. Tutti, senza nessuno escluso, conquistati da questo meraviglioso dispositivo.

Tutto rose e fiori? Forse no. Approfondiamo !!!  

Quanti di voi, giornalmente sono ossessionati da notifiche del tipo: “Memoria quasi piena, è possibile che alcune funzioni del sistema non siano attive”?

Quanti di voi, almeno una volta nella loro vita, hanno smarrito foto, video, musica o documenti importanti?

Quanti di voi, hanno l’ossessione dell’organizzare e gestire sul pc, tutti i propri file con l’obiettivo di doverli archiviare e conservare nel tempo?  

Bene, la soluzione è una sola e si chiama NAS!

Innanzitutto, vi spiego in breve cos’è un NAS (Network Attached Storage).

Un NAS non è altro che un dispositivo, che contiene dei dischi al suo interno, collegato in rete tramite una presa RJ45. La funzione è quella di consentire agli utenti di accedervi, depositare e condividere in rete (interna e/o esterna) i vari file. 

Partiamo al mattino con una bella foto alla splendida alba che ci da il buongiorno, per passare ai file mp3 che ascoltiamo mentre andiamo a lavoro o a scuola, dalla foto in cantiere e al documento in ufficio alle foto al piatto gourmet mangiato al ristorante, dal video ricordo dell’uscita con gli amici alla fattura dell’energia elettrica e dell’rca auto. Lista infinita! Infiniti file da gestire nel quotidiano. Credo che il 99% di voi lettori sia in questa situazione. 

Come gestire tutti questi file? Come riuscire ad archiviarli ed avere, sempre e comunque, tutto a portata di mano?

Da più di 20 anni che ho scoperto questo dispositivo e benedico sempre il giorno in cui lo acquistai. 

Una volta configurato (semplicissimo tramite procedura guidata), potrete creare, in tutti i vostri pc della rete casalinga, un collegamento ai dischi del Nas.

Se abilitato, l’accesso al Nas è possibile anche eseguirlo dall’esterno, ovvero si ha la possibilità di reperire o depositare un file, utilizzare i suoi sistemi a portata di click, ovunque voi siate.

Il Nas stesso ci predispone già delle cartelle in modo tale da semplificare l’organizzazione e l’archivio dei rispettivi file. Naturalmente tutto è personalizzabile dal Pannello di Controllo del Nas. E bene si, il Nas ha un vero e proprio sistema operativo al suo interno, con una interfaccia grafica molto semplice ed intuitiva dalla quale si possono gestire tutte le funzioni predisposte. Un Nas quindi non offre solamente, come funzione principale, quella di archivio e gestione dei file, ma fa anche tanto altro…

Quali altri servizi ci mette a disposizione un Nas?

Uno dei principali servizi offerti da un Nas è il sistema multimediale di accesso alle foto, ai video e alla musica. Il che, vuol dire che dal vostro televisore “smart” potrete accedere alla Gallery del Nas visualizzando nel grande schermo tutte le foto e i video che avete in archivio, idem per la musica. Il Nas ha anche un sistema per il collegamento e la gestione delle telecamere IP che avete in casa. Il pannello della Surveillance Statione infatti, vi permette di visionare e eseguire registrazioni video delle vostre videocamere ip scaricando il contenuto registrato direttamente in una cartella da voi indicata all’interno dei dischi. E’ compreso anche un sistema di backup (indispensabile) che vi permette di copiare e mantenere sicuri i vostri dati. Oltre a tutti gli altri servizi predisposti di default, abbiamo anche un App Center dal quale possiamo scaricare ed installare una miriade di app multifunzione. Una delle mie preferite è l’app del CMS Joomla, che mi ha permesso di creare e mandare on-line il mio primo sito web personale, senza l’utilizzo di servizi di hosting esterni. Altra app utilissima è la Download Station che vi permette di utilizzare i programmi di p2p senza l’utilizzo dei pc. Fa tutto il Nas! ;). 

Insomma, sono molteplici le potenzialità di un Nas, sarebbe impossibile menzionarle tutte. 

Come ho predisposto nello specifico il mio NAS?

Io ho un QNAP TS-210, collegato al router via cavo RJ45. Su tutti i pc, sul desktop, ho creato il collegamento alle cartelle del Nas. Al loro interno ho inserito tutti i miei file. Ogni momento quindi, da qualsiasi dispositivo mi connetta (sia all’interno della mia rete casalinga che dall’esterno), ho a disposizione tutto il mio archivio dati.

Giornalmente, soprattutto da smartphone, tramite le app di sincronizzazione, invio al Nas tutti i nuovi file prodotti. Per le foto ed i video è una manna dal cielo. Istantaneamente, non appena scattata una foto o girato un video, il contenuto viene istantaneamente caricato in archivio. Cosa vogliamo di più?

Insomma, è finito il tempo delle foto smarrite o del telefono stracolmo. Con un Nas la nostra “vita digitale” è al sicuro. 

ACQUISTA IL TUO PRIMO NAS

pandan

pandan

Un pensiero su “Devi prendere un NAS! Ti spiego il perchè…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.